Sponsor Forum
News dal Club

Pranzo di Natale AlfaVirtualClub - Sirmione, 07 Dicembre 2014
---
Vuoi organizzare un pranzo di Natale AVC nel Sud Italia e vuoi supporto? Contatta lo staff
---
Nuova Bacheca Soci e precisazioni sito e forum

distribuzione 147 twin spark

Moderatori: giangirm, Moderatori

distribuzione 147 twin spark

Messaggioda silverxstone » 19/12/2010, 23:53

chi è interessato deve leggere tutto il post fino in fondo

Qui viene spiegato come fare la distribuzione solo sulla 147 benzina 1.6 TS 120 cv con variatore (ma dovrebbe andar bene anche per il 1600 senza variatore)
ovviamente questa non è una lezione per diventare meccanici e solamente un sistema per fare questo lavoro su questa precisa auto per chi ha già la tendenza a mettere le mani sul motore della sua 147 ma non è un meccanico e ha bisogno solo dell'ultimo incoraggiamento

ovviamente il lavoro alla fine è perfetto quindi va fatto in questa maniera e una volta finita per 60.000 Km non ci si pensa più

cose elementari di meccanica da sapere

1) i pistoni della 147 vanno su e giù a coppia i due al centro e i due all'esterno es.: quando il primo e l'ultimo sono tutti e due in alto ( il punto più in alto viene chiamato PMS Punto Morto Superiore)
quando 2 pistoni sono su, un pistone è in fase di scarico, e uno in fase di scoppio, e se un pistone è a metà corsa vuol dire che anche gli altri sono a metà corsa (lontani dalle valvole per intenderci)
2) l'albero motore gira in senso orario (come le ruote quando la macchina va avanti) è va SEMPRE GIRATO MANUALMENTE IN QUEL SENSO quando la cinghia distribuzione è montata, e se per errore si oltrepassa il punto desiderato continuare a girare fino a che non si riposiziona.

3) per primo cilindro si intende quello vicino alle cinghie

3) PER SICUREZZA MAI ANDARE SOTTO LA MACCHINA CON SOLO IL CRICK CHE LA TIENE, anche solo per un "attimo" quindi un ceppo di legno o un cavalletto sono obbligatori almeno 4 cunei di legno sulle ruote posteriori (i cunei di legno ve li regalano)

in questa foto potete vedere che lascio sia il crick che il ceppo (ovviamente la sicurezza è il ceppo, cunei, e il freno a mano tirato)

Immagine

4) i meccanici "fai da te" hanno il difetto di stringere troppo le viti, un bullone che si avvita con una chiave n 10 o 13 se lo si avvita a più non posso si spezzerà.. (un po' di buon senso ci vuole sempre, più piccola è la vite più poco va stretta )

5) l'albero a camme aspirazione e quello più vicino agli iniettori l'albero a camme scarico e quello più vicino al radiatore

7) le tacche di riferimento sulla cinghia vecchia potrebbero essersi cancellate o quasi

8) ovviamente con un pezzo di fil di ferro messo al posto della candela si capisce dove è il pistone si vede benissimo anche guardando
con una lampadina quando un pistone e a circa a meta corsa anche tutti gli altri lo sono e quindi tutti i pistoni sono ben lontani dalle valvole (in caso ci fosse bisogno di gire gli alberi a camme in tutta sicurezza (anche se non ne vedo la necessita)


9) la possibilità che la distribuzione con la cinghia sana si sia spostata anche di un solo dente è pari a zero e matematicamente impossibile che possa succedere una cosa del genere (questo è riferito solo alla ruota aspirazione perché le ruota scarico e ruota albero motore hanno i loro riferimenti ) quindi se avete la macchina che funziona è già in fase

10) se vi mettete realmente a farla seguite la procedura senza abbreviare nulla

fondamentalmente si tratta di "sincronizzare" 3 ruote dentate
(pompa acqua e i 2 tenditori sono liberi di girare ) 2 ruote dentate , quella di scarico e quella sull'albero motore hanno tacche di riferimento a prova di errore una su un dente e una su un incavo, ed è impossibile che si possano spostare perché hanno un riferimento che si incastra e non possono muoversi
la cinghia nuova originale oppure la dayco 94764, ha 163 denti e una freccia o due che indica il senso di rotazione e almeno 2 tacche color bianco da far combaciare c'è solo una tacca che combacia perfettamente con la tacca della puleggia dell'albero motore; questa tacca e la freccia di rotazione della cinghia fanno in modo di trovare tutte le giuste posizioni, il tenditore mobile ha una freccia di metallo che si posiziona in direzione di un foro quando la tensione della cinghia è ottimale,
quindi il "problema " non è se sbaglio a mettere la cinghia, che è praticamente impossibile, ma smontare il tutto senza fare confusione

La prima cosa da fare e osservare la copertura di plastica che copre la distribuzione, se l'auto a molti Km potrebbe essere da cambiare, (sulla mia 147 era in pessimo stato, )
se notate crepe o la plastica si sbriciola grattandola, o che si e deformata e non chiude bene lasciando intravedere la cinghia,
procurarsi prima questi e pezzi di plastica (il coperchio e i 2 pezzi piccoli avvitati alla testata) bisogna procurarsi prima anche la guarnizione del coperchio punteria (o almeno essere sicure che c'è l' hanno disponibile subito dal ricambista) e se la trovate indurita o che si spacca piegandola, sostituirla



metto le foto delle plastiche e guarnizioni che ho trovato rovinate
Immagine
Immagine
Immagine

procurarsi i pezzi da cambiare cinghia originale (oppure dayco 94764) , i due tendicinghia e pompa acqua, 5 litri olio e filtro olio
un litro di antigelo se riadoperate quello tolto, se lo cambiate 3 litri di antigelo e 3 litri di acqua demineralizzata

se è il momento di sostituire anche altre cose prendetele (candele cinghia servizi ecc) se volete cambiare anche il variatore leggete tutto
fino in fondo,

L'attrezzatura che ci serve, un po' di chiavi standard (adoperare sempre le chiavi a stella dove possibile )
chiavi torx per levare piastra bobine accensione e coperchio punterie, chiavi esagonali per coperchio distribuzione
un pezzo di fil di ferro robusto e pulito un rotolo di nastro di carta adesivo attrezzino per svitare il filtro olio,
se avete qualcosa in più meglio ancora

AVVISO svitare e avvitare ogni bullone con la sua chiave torx per viti torx e esagonali per esagonali

allora procediamo passo passo
mettere l'auto in sicurezza con un ceppo sotto o un cavalletto (come da foto) staccare un morsetto della batteria

prendere un recipiente (io ho adoperato una tanica da 5 litri di plastica aperta su un lato) staccare con le mani premendo sui pulsanti il tubo radiatore inferiore e svuotare il circuito attenzione a non farsi lo shampoo :-) recuperare più liquido possibile
ungere un po' il bocchettone reinserirlo perfettamente conservare il liquido se lo volete riadoperare, (io l' ho riadoperato perché era quasi nuovo)
poi,

svitare il tappo olio con sotto un recipiente e svuotare l'olio (io ho adoperato sempre la stessa tanica) levare il filtro e mettere il nuovo
ungendo la guarnizione di tenuta, serrarlo un po' con l'attrezzo che l'avete svitato non solo con le mani mettere il tappo olio con la rondella di rame nuova (dovrebbe essere assieme al filtro olio)

mettere 4,5 litri d'olio nuovo (cosi una cosa è già fatta) (l'olio vecchio lo consegnate al primo meccanico che vi capita per lo smaltimento)

levare la ruota anteriore destra levare il pezzo di plastica che nasconde un po' le pulegge servizi ,
con una chiave a stella meglio aiutarsi con una "prolunga" tipo un tubo "girare/svitare" il dado del cuscinetto mobile servizi per riuscire a scalzare la cinghia servizi (per i neofiti prima di levare la cinghia servizi fare un disegno di come è messa sulle pulegge)
(visto che ho avuto sempre delle difficoltà ho deciso di farmi saldare un pezzo di tubo alla chiave per il levare la cinghia servizi anche se rovino una chiave non mi importa almeno finisco di penare)

POI, levare il cuscinetto fisso servizi, (levare il tappo di plastica se il bullone non si vede) poi levare la puleggia servizi sull'albero motore svitando i 4 bulloni torx e tenendo ferma la puleggia con una chiave sul dado grosso centrale se necessario , (la puleggia ha un solo verso per inserirsi (ha un fermo di riscontro) levare il copri motore levare la piastra accensione candele staccando i connettori (4 viti c'e un cavo massa a una vite ricordarselo tiratelo con forza e se si spostano i gommini riposizionateli) levare il coperchio cinghia distribuzione svitare le viti del coperchio di plastica copri distribuzione
(le viti poi vanno rimesse tutte, e tutte tassativamente al loro posto senza cambiarle di posto farsi una sagoma di cartone e infilzargli le viti cosi si capisce subito dove rimetterle) se evitate di mettere una vite rischiate perché l'anellino di metallo dentro il coperchio non viene imbullonato e se cade dentro la distribuzione il danno è assicurato quindi non è solo che con un bullone in più o meno il coperchio è chiuso lo stesso ,

poi, levare le candele pulirle subito meglio che si può grattandole delicatamente con un spillo/cacciavite (cosi un'altra cosa è già fatta) rimettere solo quelle con filettatura sottile
le candele vanno fatte scivolare nel foro tenendole con una pinza ungere la filettatura con un po' di olio motore le altre 4 si metteranno alla fine (candele con la ceramica crepata o troppo consumate vanno sostituite oppure se le candele prendono "botte" assicurarsi che non si sia piegato la punta dell'elettrodo)

le mie erano cosi circa 80.000 Km fatti, pulite 56.000 Km fa solo una piccola (al platino) era proprio incrostata completamente

controllato col tester non era ancora in corto, ma ci sarebbe andata da li a poco :-(
Immagine

levare il coperchio punterie procuratevi due fascette stringi tubo per rimettere i tubi del ricircolo vapori olio coperchio punterie.
(di solito le fascette originali mai tolte si possono solo tranciare)

Fino a qui le informazioni per la propria macchina le trovate anche sul DTE cd alfa

come puoi notare il 90% del lavoro e solo smontare per poter raggiungere la cinghia :-(

portare il 1° cilindro in alto girando in senso orario con l'aiuto di una chiave l'albero motore inserire un filo rigido di metallo nel foro candela del 1° cilindro per la posizione corretta guardate le foto
le punte delle camme aspirazione del cilindro vicino alle cinghie sono rivolte verso il parabrezza quelle di scarico verso il radiatore
Immagine
la tacca sulla puleggia di scarico (e se si nota ancora anche la riga sulla cinghia ) deve essere come in questa posizione
nella foto che vedete la bacchetta passa per il centro della pompa acqua e la tacca sullo scarico passa appena sul bordo della macchina

questa e una posizione "naturale" perché le camme girano un po' a scatti per via della spinta delle molle sulle camme in questa posizione anche se girate solo l'albero motore è impossibile urtare le valvole comunque voi vi fermate li e basta che è la posizione corretta
Immagine
nota: chi deve sostituire anche il variatore salta questo punto di fare la tacca sulla ruota dell'aspirazione leggere il paragrafo apposito

adesso contate 28 denti partendo dalla tacca sulla ruota scarico andando verso la ruota aspirazione e fate voi una tacca ben visibile con una lima o seghetto sulla ruota aspirazione fate dei segni delle due tacche originali sulla vecchia cinghia (quella scarico e quella albero motore)
in modo da poterle confrontare con le tacche della cinghia nuova e che ovviamente devono combaciare (se la cinghia nuova e priva delle due tacche vi hanno dato quella sbagliata) la cinghia nuova deve avere minimo le due righe bianche e 163 denti e le frecce di rotazione)
Immagine
a questo punto potete togliere la cinghia vecchia allentando il dado del tenditore mobile noterete che le ruote si muoveranno leggermente quando levate/allentate la cinghia (non ha importanza)

levate la pompa dell'acqua pulite la sede meglio che potete mettete la nuova serrando alternativamente e per bene i 2 bulloni riempire il circuito di raffreddamento se adoperate il liquido che avete recuperato filtratelo con un imbuto e pezza pulita

per riempire il circuito di raffreddamento bisogna levare 2 tappi di plastica uno si trova su un tubo (che va al radiatorino interno) sotto la valvola termostatica l'altro nell'angolo alto del radiatore lato passeggero iniziate a versare liquido lentamente nella vaschetta appena sentite/vedete che l'acqua inizia a uscire dal tappo levato sotto la valvola termostatica vi fermate e rimettete per bene il tappo continuate a riempire, e stessa cosa per il tappo sul radiatore portate a livello max nella vaschetta assicurarsi che la pompa giri senza problemi e che non trafila acqua (un'altra cosa è fatta :-) )

levare il tenditore fisso vecchio, e mettere il nuovo avvitandolo solo per qualche giro di vite lasciandolo lento
al tenditore mobile fargli il lavoretto che vedete in foto queste cose servono a facilitare l'inserimento della cinghia nuova che sembra quasi corta la lancetta e stata momentaneamente legata con un pezzo di rame (legatela proprio in quel modo che non si leva e non da fastidio a niente
Immagine
mettete il tenditore nuovo cosi legato al posto del vecchio incastratelo perfettamente c'e un grano sul motore che si incastra nello spazio a fianco al foro sul tenditore avvitate il dado quasi fino in fondo ma non bloccate il tenditore

mettiamo la cinghia (frecce di rotazione che puntano in avanti) partendo dalla ruota dentata scarico facendo combaciare la tacca e mettendo un po' di nastro adesivo

se guardate bene, nonostante le tacche e riferimenti siano perfetti e bloccati col nastro adesivo la cinghia tra le due ruote risulta lenta
questo perché una volta levata la vecchia cinghia le ruote tendono a girare leggermente per effetto delle molle sulle camme
ovviamente la cosa importante che segni e tacche coincidono
Immagine
una volta fissata la cinghia con il nastro adesivo (è solo una cosa momentanea per evitare che la cinghia si muove)
si passa il dorso della cinghia sul tenditore fisso
(che deve essere momentaneamente molto allentato altrimenti si toccherà con il tenditore mobile)
e alla ruota albero motore facendo coincidere la tacca come la foto tirando un po' la cinghia o muovendo leggermente l'albero motore, ho adoperato dei pezzetti di legno con del nastro adesivo per tenere momentaneamente la la cinghia ferma
ovviamente riga e tacca originale combaciano (nota se la riga "non c,è " e va a "cadere in qualche punto molto distante significa che avete messo la cinghia al contrario o scambiato i segni,
le due righe sulla cinghia, quella che cade su una gola della cinghia e che va sulla ruota dell'albero motore,
e quella distante 63 denti da questa che cade su un dente della cinghia e che va sulla ruota di scarico,
non si possono confondere)

una volta fissata la cinghia con il nastro adesivo (è solo una cosa momentanea per evitare che la cinghia si muove)
si passa il dorso della cinghia sul tenditore fisso
(che deve essere momentaneamente molto allentato altrimenti si toccherà con il tenditore mobile)
e alla ruota albero motore facendo coincidere la tacca come la foto tirando un po' la cinghia o muovendo leggermente l'albero motore, ho adoperato dei pezzetti di legno con del nastro adesivo per tenere momentaneamente la cinghia ferma
ovviamente riga e tacca originale combaciano (nota se la riga "non c,è " e va a "cadere in qualche punto molto distante significa che avete messo la cinghia al contrario o scambiato i segni,
le due righe sulla cinghia, quella che cade su una gola della cinghia e che va sulla ruota dell'albero motore, e quella distante 63 denti da questa che cade su un dente della cinghia e che va sulla ruota di scarico, non si possono confondere)
Immagine
poi far passare la cinghia sul tenditore mobile tutto arretrato e calzarla sulla pompa dell'acqua il caso che si fa fatica
potete girare un po' indietro la ruota di aspirazione per recuperare un po' di cinghia

adoperate questo sistema legate 2 pezzi di filo di ferro alle razze della ruota e con un pezzo di ferro fate leva per girare un po' indietro la ruota se necessario per calzare la cinghia e appena fatto date una controllata che tutte e tre le tacche coincidono e poi serrate per bene il tenditore fisso, e levate tutto il nastro adesivo e levate e recuperate il pezzo di filo metallico che avere messo sul tenditore mobile
Immagine
preparatevi un pezzetto di tondino, io ho adoperato un bullone del tenditore fisso vecchio, gli ho tagliato la testa e la filettatura e ho adoperato il pezzo liscio, levato le bave entra benissimo nel foro sulla testa vicino al tenditore mobile, poi prepararsi un pezzo di fil di ferro robusto con una punta piegata in modo da agganciare la la lancetta del tenditore mobile quando serve,

poi mettete il pezzo di tondino nel foro vicino al tenditore mobile questo farà da appoggio per spingere in tiro il tenditore mobile,



adesso e rimasto solo di registrare il tenditore mobile
Immagine

a freccia indica il pezzetto di tondino e si vedono anche le frecce di direzione sulla cinghia qui ho già iniziato a girare e "tensionare"

con il fil di ferro con una punta piegata agganciate la lancetta del tenditore mobile e tiratela su e con un cacciavite a punta piatta appoggiatevi al pezzo di tondino e spingete il tenditore in tiro, mentre lo tenete bloccato col cacciavite, mollate il fil di ferro che teneva su la lancetta, prendete la chiave e fissate il tenditore mobile, levare cacciavite e pezzo di tondino, fate fare almeno 2 giri all'albero motore con una chiave (girare sempre in avanti) e osservate la lancetta quando si posiziona più in basso (la lancetta a la tendenza a salire e scendere un poco mentre si gira l'albero ) se la lancetta è più o meno al centro del foro di riferimento sul tenditore mobile quando si posiziona più in basso, stringete bene il dado del tenditore che avete finito, aiutatevi con uno specchietto per vedere bene la lancetta

se la lancetta rimane in alto rispetto al foro vuol dire che avete tirato troppo, rimettete pezzo di tondino e cacciavite svitate e fate arretrare un poco il tenditore bloccate levate il pezzo di tondino e girate l'albero per ricontrollare,

oppure se nella posizione più bassa la lancetta e più in basso del centro foro, mettete il pezzo di tondino e il cacciavite mollate il dado con il fil di ferro tirate su la lancetta, e col cacciavite spingete bloccate levate cacciavite e pezzo di tondino e ricontrollate come al solito

la lancetta non deve scendere più in basso del centro del foro anche se un millimetro in più o in meno fa nulla

credetemi e facilissimo registrare la cinghia si fa prima a farlo che a scriverlo,

a questo punto e si rimonta prima le 4 candele rimaste e poi il coperchio punterie si guarda con attenzione il tutto prima chiudere eventuali sporcizie e cose cadute varie vanno rimosse

rimontare il tutto seguendo il sistema che avete smontato

sia il livello dell'olio che dell'acqua vanno rimessi a livello dopo che la macchina è stata accesa per un po'
il livello dell'acqua va controllato anche nei giorni successivi (a freddo) e ripristinare se necessario,

in caso che il livello dell'acqua non si abbassi nemmeno a macchina calda ,
provare a svitare il tappo sulla vaschetta e accelerare fino a quando non vedete che arriva acqua alla vaschetta dal tubo piccolo

the end,

aggiunta spiegazione per la sostituzione del variatore

si parte sempre con la distribuzione nella posizione come sopra prima di levare la cinghia

scrivete dei numeri 1-2 -3- 4 -5 sulle boccole dell'albero a camme aspirazione che dovete levare,
scrivete il numero -6 sulla boccola dell'albero a camme scarico che dovete levare per mettere la dima

per la sostituzione del variatore (oltre che al variatore e le 2 o ring) ci vuole un tubetto tipo dentifricio per fare le guarnizioni (tipo loctite 5940) se vi procurate le dime per la messa in fase è un aiuto ma potete fare anche senza "se sapete il fatto vostro"

le dime potete farvele prestare se comprate il variatore in un officina autorizzata alfa, oppure potete acquistarle costano circa 60 euro quelle della usag (vedi i link più giù)


le dime non sono altro che delle boccole un po' più larghe con una sede dove si infila una camma e che costringe l'albero a camme a una determinata posizione, (che ovviamente e quasi come l'avete lasciata gli alberi si spostano di poco)

e tassativo poi rimetterle nella stessa posizione e nello stesso verso, levate la ruota dentata aspirazione levate il carterino sopra il variatore (la loctite guarnizioni vi serve per quando rimetterete il carterino) levate le boccole quando togliete un albero a camme le boccole vanno svitate e avvitate contemporaneamente in modo che 'albero a camme non subisca torsioni anomale guardate come sono messe le guarnizioni paraolio fare una foto o un disegno


qui spiego anche come ho fatto una chiave di emergenza per il variatore

levate l'anello di tenuta sul variatore e sfilate la parte esterna ( vi servirà per fare la chiave per avvitare se non c'è l'avete)
mettete l'albero a camme in una morsa proteggendo le camme a contatto con la morsa con es: strisce ricavate da una lattina vuota

afferrate quel che resta del variatore vecchio con una grossa pinza e svitate, mettete un po' di frena filetti e avvitate per bene il nuovo

con la sua chiave o se vi viene difficile procurarvela fatevela come ho fatto io col pezzo esterno del variatore

gli ho saldato (fatto saldare da un amico) un pezzo di ferro col flex tagliato la parte sporgente e tagliato dei pezzetti di tondino ricavate da una punta di trapano consumata e li ho fissati dentro i buchi con della colla che avevo li (solo per evitare di cascare )
Immagine
Immagine

se questo sistema vi sembra un po' complicato potete semplicemente avvitare la ruota dentata al variatore con 4 bulloni simili agli originali, le razze della ruota dentata legarle a una barra per fare leva e avvitate bene, (ricordatevi il buon senso nel stringere i bulloni, ma questo è bello grosso e va stretto proprio bene)

a me e stato il primo sistema che mi è venuto in mente e l' ho adoperato, ma a pensarci bene forse è meglio il sistema di montate la ruota dentata sul variatore vecchio e con una barra legata fare leva per svitare e avvitare (comunque vedete voi quello che vi sembra il meno cattivo,)

rimettete gli o-ring come li avete tolti e rimettete e montate l'albero a camme tirando tutte le viti assieme un po' per volta
stringete tutte le viti serrate delicatamente , meglio con una chiave dinamometrica valore 1,4---1,7 DaNm (cosi riporta il DTE)

(ricordatevi il buon senso nel stringere i bulloni in particolare questi vanno stretti appena appena 1.4---1,7 e una forza abbastanza leggera) rimettete carterino con il silicone nuovo sotto (tipo loctite 5940 pulite i residui del vecchio prima)

avvitate la ruota dentata e la sua flangia al variatore senza stringere i 4 bulloni, mettere le 2 dime al posto delle 2 boccole (che in realtà si chiamano cappelli) (sulle dime c'è scritto sopra stampigliato dove vanno) avvitatele fino in fondo e serratele appena,

le dime spostano di poco gli alberi a camme rispetto a come li avete lasciati
fissate la cinghia prima sulla ruota di scarico tacca che coincide con il nastro poi sulla ruota albero motore (come spiegato sopra)
girate solo la ruota aspirazione in avanti (l'albero è tenuto fermo dalla dima) per quel poco che si può girare, in ora mettete la cinghia ben tesa (meglio che si può ) sulla ruota aspirazione e fissatela con nastro adesivo con una leva e del filo di ferro legato alle razze (come spiegato sopra) girate all'indietro la ruota di aspirazione per mettere in tensione la cinghia tra la ruota aspirazione e quella scarico, tenete in tensione e bloccate la ruota aspirazione serrando i 4 bulloni,

levate le dime e mettete le boccole procedete a registrare la cinghia spostando il tenditore mobile come spiegato sopra,

ovviamente a albero a camme levato si possono togliere direttamente anche i "bicchierini" con una ventosa o solo con le dita (no con calamite)

fatevi il segno sulla ruota di aspirazione come spiegato sopra (senza urtare la cinghia nuova) contando 28 denti a partire dalla tacca sulla ruota di scarico


leggere questo per stabilire che avete bisogno per la vostra 147 es sulla 120 cv 1600 benzina ci vanno 1320 I


http://www.usag.it/documenti/istr15_kit ... a_1320.pdf

Andate a quest'altro per prendere nota del codice prezzo cliccando sull'apposito link

http://www.usag.it/prodotti/lista_famiglie.htm?id=OC

sull'apposito es.: cliccando su adattatori 1320 I viene fuori il prezzo

Q13200027 € 66.85
auguri e buon divertimento :ciao)
-





alfa 147 TS 120cv dist. 3p 2001 superati abbondantemente 100.000 km fatti a gpl
Avatar utente
silverxstone
Super Alfista
 
Messaggi: 1163
Iscritto il: 06/11/2004, 14:19

Torna a FAQ light

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite